Ordinanza n.27 Commissario Palazzo

Realizzazione asse ferroviario Palermo – Catania – Messina” 

Nuovo collegamento Palermo – Catania 

Progetto Definitivo “Lotto 1 + 2: Tratta Fiumetorto – Lercara Diramazione”

(CUP J11H03000180001) 

Conclusione iter approvativo. 

Presa d’atto della determinazione motivata del Comitato Speciale del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici e delle prescrizioni alla cui ottemperanza è subordinata l’approvazione del progetto 

Allegato 1: Prescrizioni Progetto Definitivo “Nuovo collegamento Palermo – Catania. Lotto 1 + 2: Tratta Fiumetorto – Lercara Diramazione”. 

Allegato 2: Stralcio determinazione motivata n. 6/2022 del Comitato Speciale del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici”. 

Il Commissario 

- VISTO il decreto-legge 18 aprile 2019, n. 32 convertito, con modificazioni, nella legge 14 giugno 2019, n. 55 ed, in particolare, l’art. 4 comma 1 come sostituito dal decreto-legge 16 luglio 2020, n. 76 convertito, con modificazioni, dalla legge 11 settembre 2020, n. 120, da ultimo modificato con la legge 29 luglio 2021, n. 108, che prevede l’individuazione, mediante decreti del Presidente del Consiglio dei Ministri, degli interventi infrastrutturali caratterizzati da un elevato grado di complessità progettuale, da una particolare difficoltà esecutiva o attuativa, da complessità delle procedure tecnico-amministrative ovvero che comportano un rilevante impatto sul tessuto socio-economico a livello nazionale, regionale o locale e la contestuale nomina di Commissari straordinari per la realizzazione degli interventi medesimi;

- VISTO il D.P.C.M. del 16 aprile 2021, con il quale è stato nominato l’ing. Filippo Palazzo Commissario straordinario per interventi infrastrutturali relativi alla “Linea Palermo-Trapani Via Milo” e alla “Realizzazione Asse Palermo-Catania-Messina”;

- VISTO il DL 31 maggio 2021, n. 77, convertito, con modificazioni, dalla legge 29 luglio 2021, n. 108 e s.m.i. – recante “Governance del Piano nazionale di ripresa e resilienza e prime misure di rafforzamento delle strutture amministrative e di accelerazione e snellimento delle procedure” – che ha disciplinato nell’art. 44 semplificazioni procedurali in materia di opere pubbliche di particolare complessità o di rilevante impatto, applicabili esclusivamente agli interventi indicati nell’Allegato IV del medesimo DL, tra i quali è incluso l’intervento “Realizzazione Asse Palermo-Catania-Messina ”;

- VISTO il comma 1-bis dell’art. 44 della legge 108/2021 di conversione del DL 77/2021, che prevede “In relazione agli interventi di cui al comma 1 del presente articolo per i quali, alla data di entrata in vigore del presente decreto, è stato richiesto ovvero acquisito il parere del Consiglio superiore dei lavori pubblici ai sensi dell’articolo 215 del codice dei contratti pubblici, di cui al decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50, tale parere tiene luogo di quello previsto dal medesimo comma..” e ancora “…Qualora il parere di cui al primo periodo del presente comma sia stato espresso sul progetto definitivo, le disposizioni dei commi 4, 5 e 6 si applicano in relazione a quest’ultimo, in quanto compatibili”.

- VISTA l’Ordinanza n. 1 del 6 agosto 2021, con la quale il Commissario ha adottato le disposizioni organizzative aventi a riferimento interventi infrastrutturali relativi alla “Linea Palermo-Trapani Via Milo” e alla “Realizzazione Asse Palermo-Catania-Messina” da attuarsi secondo l’iter procedurale di cui alle Linee Guida emesse con la C.O. n. 585/AD di RFI S. p.A. del 10 maggio 2021;

- VISTA l’Ordinanza n. 3 dell’11 agosto 2021, con la quale il Commissario ha approvato il Programma generale delle attività da porre in essere per l’intervento “Realizzazione Asse Palermo-Catania-Messina”;

- VISTO l’allegato IV del decreto-legge 31 maggio 2021 n. 77, convertito con modifiche dalla legge 29 giugno 2021 n. 108, nel quale è inserito l’intervento “Realizzazione asse ferroviario Palermo-Catania-Messina”;

- VISTA la Delibera della Giunta Regionale di Governo numero 364 del 31 agosto 2017 di apprezzamento della proposta di Project Review del progetto del nuovo collegamento ferroviario tra Palermo e Catania dettagliata da RFI con nota RFI-CO-NA-BA-PA-CTME\A0011\P\2017\00012 del 17/7/2017;

- VISTA la nota RFI-CO-NA-BA-PA-CT-ME\A0011\P\2019\0009 del 25/7/2019 di trasmissione alla Regione Siciliana, al MIT e alla Agenzia per la Coesione Territoriale dello “Scenario Tecnico Nuovo collegamento ferroviario Palermo - Catania. Aggiornamento 2019”; 

- VISTA la Comunicazione Organizzativa n. 600/AD del 14 ottobre 2021 con la quale RFI ha adottato le Linee Guida “L’iter procedurale dei Progetti in gestione commissariale” che definiscono ruoli, responsabilità e modalità attuative, al fine di assicurare in ambito RFI il corretto svolgimento dell’iter procedurale dei progetti affidati alla gestione dei Commissari straordinari di cui all’art. 4 della legge n. 55/2019 e s.m.i., nonché quello per i progetti inseriti nell’Allegato IV del decreto-legge 31 maggio 2021 n. 77, convertito con modifiche dalla legge 29 giugno 2021 n. 108;

- VISTA l’Ordinanza n. 11 del Commissario del 21/1/2022 sull’avvio della Conferenza di Servizi secondo la procedura di cui all’art. 44, commi 1-bis, 4, 5 e 6 del decreto-legge 31 maggio 2021 n. 77, convertito con modificazioni dalla legge 108/2021;

- Vista la nota RFI-NEMI.DIN.DIS\A0011\P\2022\0000589 del 22/12/2022 con la quale il Direttore Investimenti Area Sud di RFI ha trasmesso, unitamente alla bozza di Ordinanza, l’Allegato 1 “Prescrizioni e Raccomandazioni”, redatto dal Referente di Progetto che forma parte integrante della presente Ordinanza ed alla cui ottemperanza è subordinata l’approvazione del progetto in oggetto.

Premesso che 

- con nota prot. RFI-DIN-DIS.CT\A0011\P\2020\69 del 20/2/2020, RFI ha trasmesso il progetto definitivo (PD) al Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici (CSLLPP) per l’espressione del parere di competenza, come prescritto dall’art. 215 del D.Lgs. 50/2016 e s. m.i.;

- con nota prot. 4895 del 11 maggio 2021, il CSLLPP ha trasmesso il parere n. 26/2020 reso nella Adunanza del 20 aprile 2021;

- con nota prot. RFI-DIN-DIS.CT\A0011\P\2022\19 del 13/1/2022, il progetto definitivo è stato approvato in linea tecnica dal Referente di Progetto di Rete Ferroviaria Italiana S. p.A.;

- con Ordinanza n. 11 del 21/1/2022, il Commissario ha preso atto dell’Informativa elaborata da RFI S.p.A. sul progetto definitivo del “Lotto funzionale 1 + 2: tratta Fiumetorto – Lercara Diramazione del collegamento Palermo Catania”, sull’avvio dell’iter autorizzativo dell’intervento secondo la procedura di cui all’art. 44, commi 1-bis, 4, 5 e 6 del DL 77/2021, convertito con modificazioni nella L. 108/2022;

- con nota prot. RFI-DIN-DIS\13\P\2022\26 del 21/1/2022, RFI ha convocato la Conferenza di Servizi, di cui all’art. 14-bis della L. 241/1990, in conformità a quanto stabilito dall’art. 44, comma 4, del DL 77/2021 convertito, con modificazioni, nella L. 108/2021, per l’approvazione del Progetto Definitivo.

- con nota prot. RFI-NEMI.DIN.DIS\13\P\2022\465 del 26/11/2022, RFI S.p.A. ai sensi e per gli effetti del combinato disposto dell’art. 44, comma 4, del DL 77/2021 convertito, con modificazioni, dalla L. 108/2021 e s.m.i. e dell’art. 14-bis, comma 5, della L 241/1990, ha adottato la determinazione conclusiva della Conferenza di Servizi che approva il Progetto definitivo della “Nuovo collegamento Palermo – Catania. Lotti 1 e 2: Tratta Fiumetorto –Lercara Diramazione” presentato in Conferenza di Servizi con le seguenti esclusioni: (i) viabilità NV02 e raddoppio ferroviario tra le progressive di progetto km 2+050 (lato Cerda) e km 2+350 (lato Lercara), per ottemperare alla condizione espressa nel parere della Soprintendenza Speciale per il PNRRR del 29/07/2022, rilasciato in ambito VIA, e nella delibera di Consiglio del Comune di Termini Imerese n. 30/2022; nella tratta in argomento la continuità dell’opera ferroviaria è garantita dal semplice binario esistente; (ii) viabilità NV20 in considerazione del parere n. 1767 del Provveditorato delle OOPP di Palermo reso da ultimo nell’adunanza del 21/12/2021; specificando che le suddette opere stralciate saranno oggetto dei necessari adeguamenti progettuali a cura di RFI e di un successivo iter approvativo;

- la determinazione conclusiva della Conferenza di Servizi è stata pubblicata sul sito internet “OsservaCantieri” del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e su quello di FS Italiane dedicati all’opera;

- con Ordinanza n. 24 del 26/11/2022, il Commissario Straordinario ha incaricato RFI S. p.A., in qualità di Stazione Appaltante, e per essa il Referente di Progetto, di tramettere la determinazione conclusiva della Conferenza di Servizi, la relativa Relazione accompagnatoria e il Progetto Definitivo del Lotto 1+2 al Comitato Speciale del CSLLPP ai fini dell’adozione della determinazione motivata di competenza in conformità a quanto stabilito nel comma 6, dell’art. 44 del DL 77/2021 convertito, con modificazioni, dalla L. 108/2021 e s.m.i.; nella medesima Ordinanza il Commissario ha disposto che RFI ed il Soggetto Tecnico Italferr diano senza indugio inizio alla progettazione e al nuovo iter autorizzativo per i progetti delle viabilità occorrenti in sostituzione di quelle stralciate denominate NV02 e NV20 in stretto raccordo con il Commissario.

- con nota prot. RFI-NEMI.DIN.DIS.CT\A0011\P\2022\319 del 29/11/2022, RFI ha trasmesso la determinazione conclusiva della Conferenza di Servizi e la relativa Relazione accompagnatoria al Comitato Speciale del CSLLPP ai fini dell’adozione della determinazione motivata di competenza in conformità a quanto stabilito nel comma 6, dell’art. 44 del DL 77/2021 convertito, con modificazioni, dalla L. 108/2021 e s.m.i.. 

PRENDE ATTO 

(i) dell’intervenuta adozione della Determinazione Motivata n. 6/2022 del Comitato Speciale del CSLLPP, assunta nell’Adunanza del 19/20 dicembre2022, integrativa e sostitutiva rispetto alla Determinazione Conclusiva della Conferenza di Servizi, il cui stralcio è allegato alla presente (Allegato 2) facendone parte integrante;

(ii) delle prescrizioni alla cui ottemperanza è subordinata l’approvazione del progetto delle opere, riportate nell’Allegato 1 “Prescrizioni”, che forma parte integrante della presente Ordinanza.

DISPONE 

- il Referente di Progetto di RFI è incaricato di curare gli adempimenti previsti dall’art. 50 del DPR 753 del 1980 e s.m.i. e di trasmettere la presente Ordinanza alle Amministrazioni e agli Enti interessati dal procedimento per l’approvazione del progetto in argomento;

- che RFI, in qualità di Stazione Appaltante, dia immediato inizio alle attività negoziali per la scelta del contraente per pervenire alla pubblicazione del bando di gara entro il 31 dicembre 2022.

***

La presente Ordinanza è pubblicata nelle pagine del sito internet del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti “Osserva Cantieri” e di FS Italiane dedicate all’opera commissariata. 

Il Commissario straordinario 

Filippo Palazzo 

CONDIVIDI:
Condividi su Google Plus