Sicurezza in stazione

Foto del personale di Protezione aziendale

Il Gruppo FS Italiane è impegnato in un’attività di Security per garantire la massima sicurezza delle stazioni e dei treni, e per tutelare i viaggiatori e il personale in servizio. Gli ambienti ferroviari sono costantemente protetti dagli agenti della Polizia ferroviaria e dai più avanzati sistemi di sorveglianza e sicurezza in un quadro di cooperazione con il Ministero dell’Interno, le Prefetture, gli Enti locali e le Polizie municipali.

La responsabilità della Security è affidata alla Direzione Protezione Aziendale di FS Holding e alle strutture di Protezione Aziendale di Trenitalia e di RFI-Rete Ferroviaria Italiana, che operano in collaborazione con la Polizia Ferroviaria. L’impegno nel settore della Security è previsto anche tra i fattori di qualità del viaggio indicati dalla Carta della Mobilità, il documento che regola le Carte dei Servizi pubblici nel settore trasporto.

Grazie a questo impegno trasversale, dalla fine del 2007, i casi di furti ai danni dei viaggiatori sono diminuiti del 40 per cento.
Nel 2016, sono stati registrati 1724 furti a danno dei viaggiatori in stazione, in diminuzione del 29% rispetto al 2015 e un decremento delle denunce per furti a bordo treno pari a circa il 25%. Sempre nel corso del 2016, su tutto il territorio nazionale, sono stati realizzati circa 70 nuovi impianti di security presso siti ferroviari.

In collaborazione con la Polizia Ferroviaria, è stata inoltre rilanciata la campagna pubblicitaria a bordo treno e nelle stazioni "Stai attento! Fai la differenza" per sensibilizzare i viaggiatori sul rischio di furti e borseggi. 

L’impegno e le risorse che il Gruppo dedica alla sicurezza del viaggio possono essere ancora più efficaci se supportati da un comportamento dei viaggiatori consapevole e collaborativo.

Per approfondire

Condividi:
Condividi su Linkedin